No Vax in piazza a Roma: “Vaccinazisti, giù dalle poltrone”. Manifestazioni anche a Milano, Torino, Napoli e Trieste

Le proteste contro l’obbligo vaccinale per gli over 50 e il Super Green Pass al lavoro

La pausa per le festività natalizie e per la fine dell’anno è terminata. No Pass e i No Vax tornano in piazza in diverse città italiane, da Roma e Milano, da Venezia a Torino. Al centro delle proteste, oltre al Super Green Pass, la novità dell’obbligo vaccinale per gli over 50 introdotto dal governo Draghi.

Già tante sono le persone in piazza San Giovanni, a Roma, arrivate da tutta Italia per il sit in no-vax e no Green Pass, contro l’obbligo vaccinale. Tra i volontari della sicurezza, con le pettorine con scritto ‘verità è libertà’, anche i portuali Genova. In attesa degli interventi previsti dal piccolo palco allestito accanto alla Basilica, gli organizzatori al microfono hanno chiesto di rispettare le regole: “È un sit in. Sedetevi e state distanziati per rispettare tutte le regole di questi signori”. Rispettare le regole per “utilizzarle a nostro favore e dimostrare che un popolo unito può vincere”. Tra i manifestanti in pochi indossano la mascherina. Folti gruppi si sono seduti sulle aiuole antistanti la basilica e sui marciapiedi in attesa dell’inizio della manifestazione. Tra i cartelli esposti “vaccinazisti giù dalle poltrone”

Non sarà una marcia, come qualcuno aveva annunciato alcuni giorni fa, ma una manifestazione senza corteo alla quale dovrebbero prendere parte circa cinquemila persone. La manifestazione si concluderà in serata, con la partecipazione musicale del cantante Povia.

Il rischio di infiltrazione di violenti nelle manifestazioni è citato nell’ordinanza del gip di Roma a carico dei cinque nuovi indagati per l’assalto alla Cgil. Tra loro anche il capo catanese di Forza Nuova. Giuseppe Bonanno Conti è finito ai domiciliari perché accusato, assieme ad altri, di avere avuto un ruolo attivo nel blitz partito nel corso di una manifestazione contro l’obbligo del Pass. Ai domiciliari anche il genovese Andrea Savaia legato ai movimenti contro il certificato verde mentre la Digos ha notificato l’obbligo di dimora nel comune di residenza al bolognese e della presentazione dinanzi alla Polizia Giudiziaria nei confronti di due romani.

Manifestazione anche a Milano, in Piazza XXV Aprile, organizzata dal senatore di Italexit, Gianluigi Paragone, dove secondo gli organizzatori sarà presente anche il premio Nobel per la medicina del 2008, Luc Montagnier.

A Napoli il sit-in dei No Vax è previsto in Piazza Dante alle 15: l’evento è stato annunciato su YouTube con citazioni di Maradona, Pino Daniele e Gomorra.

A Trieste un centinaio di persone ha partecipato questa mattina alla manifestazione “Vaccinati insieme ai non vaccinati: giù le mani da sanità, scuola, sanità e lavoro”, tenutasi in Largo Barriera. I manifestanti hanno contestato le recenti ulteriori restrizioni motivate dal diffondersi della variante Omicron, a partire dall’obbligatorietà della vaccinazione per gli over 50 sul posto di lavoro. Sul posto ha presidiato e controllato un alto numero di rappresentanti delle forze dell’ordine. L’evento è il secondo dei tre appuntamenti in largo Barriera fissati per tre sabati consecutivi dalle organizzazioni contrarie alle limitazioni anti-Covid.

Manifestazioni sono previste anche a Torino, Venezia, Palermo e in altre città italiane.

(fonte: La Stampa)

Recensioni

Articoli Correlati