Vaccini, Figliuolo: “In sette giorni triplicate le prime dosi per gli over 50”

I dati della struttura commissariale: in crescita anche le vaccinazioni dei bimbi tra i 5 e gli 11 anni

Qualcosa si sta muovendo. Forse. Negli ultimi sette giorni più di 2 milioni di somministrazioni del vaccino anti-Covid hanno riguardato la fascia over 50, ma il dato più significativo è che in questa fascia le prime dosi sono triplicate nell’arco dei sette giorni, passando da 39 mila a 126 mila circa. E’ quanto ha comunicato la struttura commissariale di Francesco Figliuolo, che ha snocciolato anche altri dati. 

In forte crescita i numeri relativi alle vaccinazioni dei bambini di età compresa tra i 5 e 11 anni, in favore dei quali le somministrazioni sono state oltre 356 mila (di cui circa 240 mila prime dosi e 116 mila seconde), con un incremento del 77% rispetto a una settimana fa, quando il totale aveva di poco superato quota 200 mila. La crescita dei numeri ha riguardato l’intera campagna vaccinale nazionale, riporta la struttura del generale Figliuolo, che nella settimana 7-13 gennaio ha fatto registrare oltre 4,5 milioni di somministrazioni, 1,5 in più rispetto alla settimana precedente con una media di oltre 650mila somministrazioni al giorno.

Il report del Governo
A tracciare un quadro completo del «fenomeno over 50» anche l’ultimo report del Governo. Sono ad oggi 2.017.973 le persone non vaccinate (a meno dei guariti) tra gli over 50: confrontando il report della settimana scorsa, sono 147.610 in meno negli ultimi sette giorni. In questa categoria – sottoposta all’obbligo vaccinale da circa una settimana – la fascia 50-59 è quella con la più alta percentuale di persone senza alcuna dose, ovvero il 9,61% della popolazione di riferimento (926.742). Nella fascia 60-69 sono il 7,57%, ovvero 571.430 non vaccinati. Tra i 70 e i 79 sono il 5,82% (350.342) mentre gli over 80 sono il 3,7% (169.459).

(fonte: La Stampa)

Recensioni

Articoli Correlati