Ecco perché Djokovic potrebbe ancora essere espulso dall’Australia

Lunedì Novak Djokovic è stato provvisoriamente legittimato da un tribunale a restare in Australia. Ma non è detto che ci rimarrà abbastanza a lungo da poter disputare gli Australian Open. Perché sul destino del numero uno al mondo pende ancora la decisione del governo australiano, in particolare del ministro dell’Immigrazione Alex Hawke, che sta esaminando i documenti forniti dal serbo e dal suo entourage per chiarire la natura dell’esenzione medica fornita dallo stato di Vittoria: il nulla osta che ha permesso a Djokovic di entrare nel paese pur non essendo vaccinato.

Abbonati per continuare a leggere
Sei già abbonato? Accedi Resta informato ovunque ti trovi grazie alla nostra offerta digitale

Le inchieste, gli editoriali, le newsletter. I grandi temi di attualità sui dispositivi che preferisci, approfondimenti quotidiani dall’Italia e dal Mondo

Il foglio web a € 8,00 per un mese Scopri tutte le soluzioni
OPPURE

Recensioni

Articoli Correlati