M5S, Di Maio tenta la mediazione: “Mettiamocela tutta e restiamo uniti”

Il post del ministro degli Esteri su Facebook: «Insieme abbiamo affrontato diverse fasi, e le abbiamo sempre superate usando testa e cuore»

Luigi Di Maio tenta la mediazione tra Beppe Grillo e Antonio Conte in uno dei momenti più delicati della storia del suo partito. «Il Movimento 5 Stelle è una splendida comunità», è il messaggio postato su Facebook dal ministro degli Esteri e capo politico del Movimento dal 23 settembre 2017 al 22 gennaio 2020. «Insieme abbiamo affrontato diverse fasi, anche le più difficili e complicate, ma le abbiamo sempre superate usando testa e cuore. Il bene che tutti vogliamo al Movimento è il pilastro su cui fondare le nostre decisioni. Mettiamocela tutta». Poi l’appello a tutte le parti in causa: «Diamo il massimo e rimaniamo uniti».

«Guardo con rispetto quanto succede dentro al Movimento 5 Stelle», si è limitato a dichiarare il leader del Pd, Enrico Letta, mentre decisamente più esplicito è Matteo Renzi, che non prevede nessuna ripercussione della crisi del Movimento sul governo. «Questo esecutivo andrà avanti fino a fine legislatura – ha dichiarato il leader di Italia Viva, ospite come Letta dell’evento ‘Live in Firenze’ di SkyTg24 – anche perché abbiamo da finire la campagna vaccinale, c’è da fare ripartire l’economia e gestire il Pnrr, su cui tra l’altro noi abbiamo rotto perché non ci piaceva il Pnrr di Conte. Ma c’è un elemento in più poco nobile: ce li vede i parlamentari 5 Stelle che vogliono tornare a casa un anno-due anni prima? Non esiste». “E ha concluso: “Se si va a elezioni oggi, da un lato per la riduzione del numero dei parlamentari e dall’altro per la crisi del M5s più che dimezzato, questi non rientrano in Parlamento nemmeno in gita scolastica. Prima di andarsene, non creeranno problemi al governo»

(fonte: La Stampa)

Recensioni

Articoli Correlati